LE MODIFICHE AL REGIME DI PROCEDIBILITÀ A QUERELA INTRODOTTE DAL D. LGS. 10 APRILE 2018, N. 36 – Caterina Paonessa

Nel tradurre in regole operative le indicazioni di principio fissate dalla c.d. riforma Orlando, il d. lgs. 10 aprile 2018 n. 36 ha ampliato le ipotesi di procedibilità a querela con riguardo a talune previsioni incriminatrici codicistiche a tutela della persona e del patrimonio. In tale contesto, la metamorfosi dell’originario regime di procedibilità ex officio, sovrapponendosi all’epilogo estintivo correlato al possibile impiego del meccanismo procedurale delineato dall’art. 162-ter Cp, mirava a soddisfare un chiaro intento deflattivo, che, di fatto, però, ha finito per rivelarsi ben più circoscritto delle aspettative. Nondimeno, il carattere retroattivo dell’affidamento dell’input per la perseguibilità alla persona offesa ha sollevato interessanti problematiche applicative in ordine all’estensione della regolamentazione transitoria, lasciando aperti alcuni nodi interpretativi anche a seguito dell’intervento delle stesse Sezioni Unite.

Scarica l’articolo in formato .pdf

DIRITTO ALLA VITA E AUTOTUTELA PRIVATA DI BENI PATRIMONIALI: IL PROBLEMATICO CONFRONTO CON L’ART. 2 CEDU – Alberto Gargani

Ai ricorrenti tentativi di introdurre nell’ordinamento penale forme di legittima difesa “allargata” si è soliti obbiettare l’illegittimità costituzionale e convenzionale di presunzioni di proporzionalità (e necessità) della reazione difensiva, soprattutto nel caso della difesa di beni patrimoniali. Invero, l’art. 2 CEDU, così come interpretato ed applicato dalla Corte di Strasburgo, non si presta, almeno per adesso, ad essere utilizzato quale limite all’autodifesa privata di beni patrimoniali in rapporto alla tutela del diritto alla vita. Ciò comporta incertezze e criticità che finiscono per alimentare derive securitarie, volte a dilatare indebitamente l’area della giustificazione.

Scarica l’articolo in formato .pdf

‘Il dialogo tra le Corti parla anche di processo penale’ – Atti del convegno

Si pubblicano in questa rubrica gli atti del convegno di studi dal titolo ‘Il dialogo tra le Corti parla anche di processo penale’, svoltosi presso l’Università del Piemonte orientale, sede di Alessandria, il 15.11.2018.
Il convegno, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza, Scienze politiche, economiche e sociali, con la partecipazione della Scuola forense Ambrosoli e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Alessandria, ha voluto riportare l’attenzione su un profilo meno dibattuto della nota ‘vicenda Taricco’, ovvero la natura della prescrizione. Nell’incrociarsi di tematiche all’interno del ‘botta e risposta’ che ha impegnato Corte di Giustizia dell’Unione europea e Corte costituzionale italiana, il convegno ha fatto emergere spunti di particolare interesse, proprio all’indomani della scelta governativa di modificare, con efficacia futura, la disciplina del decorso della prescrizione del reato. I relatori, proff. Amalfitano, Ruggeri, Insolera e dott. Lupo sono stati accompagnati dal ‘controcanto’ dei discussant proff. Rubino, Luther, Ruggiero e Chiavario. Ciascuno di loro ha successivamente rivisto il testo del proprio intervento, che si pubblica qui nella forma preferita da ciascun autore, taluno preferendo tenere rigorosamente fede alla relazione orale, prediligendo altri l’elaborazione più completa.

RAPPORTI DI FORZA TRA CORTI, SCONFINAMENTO DI COMPETENZE E COMPLESSIVO INDEBOLIMENTO DEL SISTEMA UE? – Chiara Amalfitano

Scarica l’articolo in formato .pdf

IL CONTRIBUTO DELLA “SAGA TARICCO” ALL’EVOLUZIONE DEL DIBATTITO SULLA COSTRUZIONE DELL’IDENTITÀ COSTITUZIONALE EUROPEA: CONFLITTO FRA SISTEMI DI TUTELA DEI DIRITTI FONDAMENTALI E NUOVI PARADIGMI INTERPRETATIVI DEL RAPPORTO FRA GLI ORDINAMENTI – Vito Rubino

Scarica l’articolo in formato .pdf

DOPO TARICCO: IDENTITÀ COSTITUZIONALE E PRIMATO DELLA COSTITUZIONE O DELLA CORTE COSTITUZIONALE? – Antonio Ruggeri

Scarica l’articolo in formato .pdf

IL CONTRO-ORDINE DI DISAPPLICAZIONE DELLA “REGOLA TARICCO” – Jörg Luther

Scarica l’articolo in formato .pdf

IL DIALOGO TRA LE CORTI E’ INTERROTTO? IMPLICAZIONI E RICADUTE DELLA VICENDA “TARICCO” – Gaetano Insolera

Scarica l’articolo in formato .pdf

APPUNTI SU TALUNI ASPETTI DELLA NON PUNIBILITÀ NEL SISTEMA PENALE ITALIANO – Gianluca Ruggiero

Scarica l’articolo in formato .pdf

LA “VICENDA TARICCO” IMPONE DI RICONSIDERARE GLI EFFETTI DEL DECORSO DEL TEMPO NELLA GIUSTIZIA PENALE SOSTANZIALE? – Ernesto Lupo

Scarica l’articolo in formato .pdf

FRAMMENTI DI PENSIERO ETERODOSSO SULLA PRESCRIZIONE – Mario Chiavario

Scarica l’articolo in formato .pdf

1 2 3 4 5 8